Seleziona una nazione

Pulldown 2
Pulldown 2
Pulldown 2
Pulldown 2
Pulldown 2
Pulldown 2
Pulldown 2
Pulldown 2
Pulldown 2

Pavimenti per camere bianche

In ambienti come le camere bianche, i laboratori farmaceutici o altre industrie, l'emissione di particelle volatili può causare contaminazioni che possono provocare non solo un calo produttivo, ma il deterioramento o la corrosione dei prodotto.

Gli standard ISO e le norme GMP ("Good Manufacturing Practice - Buona Prassi di Fabbricazione) sulla purezza dell'aria esigono risultati costanti nel tempo e verificabili regolarmente. In questo caso, Colorex è il pavimento giusto. Le versioni adatte sono Colorex SD, Colorex EC e Colorex EC plus.

Colorex
Colorex

Colorex

Ideale per camere bianche, Colorex è conforme ai più severi requisiti sull'emissione di particelle volatili e contribuisce a ridurre il rischio di contaminazione. Inoltre, dopo un programma completo di test, la sua idoneità è stata certificata in Germania dall'illustre Fraunhofer IPA Institute.
vai alla collezione Colorex

Normativa, certificati e garanzia

Il certificato d’idoneità alle camere bianche di Colorex si basa su due requisiti tra loro indipendenti:

Il requisito CSM, che definisce l'idoneità di Colorex ad una specifica classe di camere bianche, è basato sui valori di outgassing e di emissione di particelle volatili. Questo è il requisito principale, normalmente riferito alla produzione di semiconduttori, ma anche alle camere bianche dell'industria farmaceutica.

Il certificato Tested Device si basa invece sulla valutazione del comportamento di Colorex EC allo stress chimico e biologico della sua capacità di decontaminazione. I test di questa certificazione sono dedicati in particolare all'industria farmaceutica, alle applicazioni bioscientifiche e al settore sanitario in generale.

CSM sta per "Cleanroom Suitable Materials" (Materiali Idonei alle Camere Bianche) e costituisce una forma di collaborazione tra le industrie avviata nel 2003 dal Fraunhofer IPA Institute. La CSM sviluppa test basati sugli standard internazionali per valutare e certificare l'idoneità alle camere bianche di qualsiasi prodotto usato in tali ambienti. Sono circa 30 le aziende che si occupano del controllo della contaminazione oggi in tutto il mondo e che fanno parte di questo gruppo industriale al quale la Forbo Flooring si è unita nel 2009.

L'emissione di particelle di Colorex EC sottoposto a stress da frizione è conforme ai requisiti ISO 14644-1 relativi alla purezza dell'aria per camere bianche, classe 4.
L'emissione totale di sostanze organiche volatili (TVOC) a 23° C non supera i valori massimi consentiti ISO-AMC Classe -9.1, in conformità allo standard ISO 14644-8.

In base al test eseguito con il metodo Fraunhofer sull'adesione di microrganismi, Colorex EC è risultato idoneo all'uso in aree di livello A e B dell'industria farmaceutica, in conformità ai requisiti EC-GMP, annesso 1.

La resistenza agli agenti biologici (azione dei microrganismi) di Colorex EC
è stata testata in base agli standard ISO 846. L'esame microscopico ha rilevato una crescita pari a 0, dimostrando che questo materiale è inerte e antimicotico in quanto non "nutre" i microrganismi ed è perciò inerte e antimicotico..

La pulibilità della superficie è stata valutata in base al requisito VDI 2083, parte 9.1, definito in Germania. L'efficacia della pulizia eseguita correlata a questo standard, pone Colorex EC tra la classe 1 e la classe 10, su una scala di valori compresa tra 0,1 (migliore) e 1.000 (peggiore).

La resistenza di Colorex EC a 14 diversi agenti chimici, è stata testata per immersione (ISO 2812-1). Gli agenti chimici selezionati sono quelli più frequentemente presenti nei detersivi, nei disinfettanti e nei prodotti per la decontaminazione.

Fraunhofer