Seleziona una nazione

Pulldown 2
Pulldown 2
Pulldown 2
Pulldown 2
Pulldown 2
Pulldown 2
Pulldown 2
Pulldown 2
Pulldown 2

TRNDS logo

Edizione ottobre 2014

Pargi Connection
La fiera dello scorso settembre “Maison et Objet”, presentava come tema principale “Sharing and Connecting”, cioè il concetto di condividere e collegare.
Un'interpretazione diretta e letterale di questo tema è rappresentata nella costruzione di vari oggetti di design e nella realizzazione di nuovi materiali ibridi.

“Connection” è chiaramente un concetto che continua a stimolare la creatività.


Un tema così sfaccettato piò essere interpretato in molti modi, facilmente adattabili ai tempi moderni. Un approccio più astratto e poetico a questo tema è visibile ad esempio in un’installazione dove la natura si intreccia con l’architettura.

Questo e molti altri progetti sono stati fruibili a Parigi nei mesi si settembre e ottobre, un modo meraviglio per sentirsi uniti a questa città ricca di suggestioni.

Centro Pompidou

Connessioni immaginarie
'Common Trip' di Roman Ondák è un’opera d’arte realizzata in collaborazione con persone di età, lavoro e classe sociale diversi, accomunate dal fatto di non aver mai viaggiato.
Ondák ha descritto i luoghi più memorabili da lui visitati e chiesto a questo gruppo di persone di riprodurli o crearne dei modelli: le riproduzioni sono caratterizzate da un misto di immaginazione naive e qualche “avventura” oltre lo stereotipo.

TRNDS 10.2014
TRNDS 10.2014

Le Marais

Preparasi alla connessione
Preparazione alla 4ª edizione della settimana del design a Parigi. Questa è la vetrina di un negozio nella zona di Le Marais che visualizza le dinamiche della collaborazione e del lavoro in team.

Palais de Tokyo

Natura e struttura
'Baitogogo' –È un’opera realizzata appositamente per il Palais de Tokyo. In questa installazione, l’artista brasiliano Henrique Oliveira fa sembrare che un groviglio di vecchi tronchi e radici sia cresciuto da una struttura di colonne e travi.

Un nodo gordiano che collega architettura e natura, fatto si semplice compensato. Le strisce di compnesato sono ridotte a pezzi più piccoli, simili a corteccia e unite tra loro per creare le forme dei finti alberi.

TRNDS 10.2014
TRNDS 10.2014

Portobelllo

Assemblaggio e connessioni

“Lamps a joker”' è il progetto presentato da Stephanie Mouflette.

Si tratta di una serie di lampade che utilizza una struttura di legno simili a una gru per sospendere le lampadine. Proiettando i raggi di luce su superfici diverse, Stephanie Mouflette studia il comportamento della luce ed esplora la modularità. Sono stati sviluppati dieci diversi modelli contemporaneamente.

Un prodotto di design che rende indistinto il confine tra progetto e prodotto finite. Presentato durante la settimana del design press il negozio di complementi per interni Portobello.

Takt

Unire visione e realtà

‘‘Table” dello Studio giapponese Takt

Quattro sedie, componenti stampati in 3D, un ripiano in cartone a nido d’ape. Una proposta “fai da te” che permette al pubblico di modificare arredi esistenti.

I componenti a stampa 3D possono essere usati per trasformare la funzione di un oggetto. Da questo punto di vista gli oggetti possono essere considerati prodotti semi-lavorati.

Questo approccio teorico allarga l’orizzonte delle tecniche di stampa 3D e abbatte la barriera tra consumatore e produttore.
Presentato nello spazio espositivo della fiera «Maison et Objet».

TRNDS 10.2014
TRNDS 10.2014

Meccano Home

Connessione al mondo dei giochi
Meccano Home Un concetto per arredi basati su modularità ed evoluzione, rispettando il codice grafico del famoso marchio Meccano di giocattoli. Anche i materiali, i colori e il sistema di montaggio sono gli stessi.

Y'a pas le feu au lac

Connessioni decorative
Il tavolino «Les biches» di FX Ballery per l’editore francese 'Y'a pas le feu au lac'

Un inserto laccato bianco su un solido tavolino da caffè in legno, presentato alla settimana del design di Parigi ai grandi magazzini BHV.

FX Ballery
BHV Paris

TRNDS 10.2014
TRNDS 10.2014

Haymann Editions

Connessioni non comuni

Sgabelli caratterizzati da un design ondulato di Lucie Koldova e Dan Yeffet. Si tratta di sgabelli in vetro soffiato e argentato internamente con una base a forma di tappo.

Beauregard

Unione di classico e contemporaneo

Studio Beauregard. I designer di pavimenti e pareti interpretano i disegni tradizionali in chiave moderna. Questo prodotto personalizzato che abbina diverse fìgure geometriche unisce un tocco di colore a forme semplici e classiche.
Studio Beauregard

TRNDS 10.2014
TRNDS 10.2014

Haymann Editions

Connessioni non comuni 2

Tavolino «Neon side table» di Sebastian Herkner per Haymann Editions.

Herkner realizza il design di oggetti e arredi basati sulla fusione di diversi contesti culturali e sulla combinazione di tecnologie nuove con l’artigianato tradizionale.
Il materiale del ripiano è costituito da due strati uniti di onice e materiale acrilico. La lastra di onice è incollata sulla laminata di acrilico colorata e successivamente fresata e sabbiata sino a ottenere lo spessore desiderato. Il risultato è una presentazione unica del marmo classico. Un nuovo materiale ibrido.

Louvre

Onore d’artista

Veduta del soffitto realizzato da Cy Twombly nella nuova, grande galleria al Louvre. L’artista è noto per i suoi dipinti astratti ed è uno dei soli tre artisti contemporanei al quale è stato fatto l’onore di lasciare un’opera permanente all’interno del Louvre.

TRNDS 10.2014
TRNDS 10.2014

Louis Vuitton

Interno di un negozio di Louis Vuitton agli Champs Elysees.

Palais de Tokyo

Connessioni temporali

Nell’esposizione «Aujourd’hui le monde est mort» [Lost Human Genetic Archive], l’artista Hiroshi Sugimoto ha immaginato un mondo dopo l’estinzione dell’essere umano.

Una visione personale della storia vista dal futuro. L’esposizione consiste di circa trenta scene, narrate da personaggi fittizi.

TRNDS 10.2014

Per ricevere regolarmente la nostra Newsletter TRNDS
Registratevi qui: